Zeldapedia
Advertisement

Bellum, Spettro del male è l'antagonista principale di The Legend of Zelda: Phantom Hourglass. Si tratta di un enorme demone dalle sembianze simili a quelle di un polipo. Infesta gli oceani del territorio del Re Mar e attira le sue prede per nutrirsi della loro forza vitale.

Biografia

Bellum apparve molti anni prima dell'arrivo di Link negli oceani del Re Mar ed iniziò a nutrirsi della forza vitale dei suoi abitanti. Il Re Mar lo affrontò ma venne sopraffatto e il suo corpo venne sigillato nelle profondita del suo santuario, permettendo a Bellum di appropriarsene e di usare la forza vitale dello stesso Re Mar come nutrimento. Usando poi la Sabbia della vita della Clessidra Illusione, Bellum ha creato innumerevoli mostri per sigillare i poteri degli spiriti del Potere, della Saggezza e del Coraggio, non prevedendo però che quest'ultimo si scisse, generando Sciela, che fuggì però priva di memoria e del suo potere. Anche il Re Mar si scisse, creando l'alter ego umano Oshus, col quale avrebbe aspettato l'ora giusta per affrontare lo Spettro del male, prima che questi avesse assorbito completamente la sua forza vitale. I mostri generati da Bellum a lui più vicini come natura sono gli Spettri a guardia del Santuario del Re Mar, caratterizzati anche loro da una quasi invincibilità. Lo Spettro del male rese il santuario stesso un luogo maledetto, che assorbe l'energia di chiunque vi si addentri. Bellum creò anche il Vascello Fantasma, col quale attirare eventuali vittime con la scusa di un tesoro prezioso custodito a bordo, al solo scopo di rubare loro la forza vitale.

La sete di Bellum per la forza vitale fece si che il Vascello Fantasma venisse attratto da Dazel, la cui forza vitale è superiore a tutte le altre.

Link si fa forgiare da Effesto la lama della Spada Illusione e Oshus la fonde con la clessidra, completandola e creando un'arma in grado di sconfiggere Bellum ed i suoi Spettri. Grazie ad essa raggiunge le profondità del Santuario del Re Mar, dove affronta Bellum e lo sconfigge grazie al potere delle sfere illusione di Sciela, che ha recuperato la memoria durante lo scontro. Dopo la sconfitta del demone, la sua sala crolla, ma Oshus riesce a teletrasportare Link al sicuro coi suoi poteri. Tuttavia, Bellum sopravvive allo scontro e rapisce Dazel (appena tornata ad animarsi) portandola sul Vascello Fantasma, che usa per cercare di fuggire. Il Battello di Linebeck riesce però ad affondare il Vascello Fantasma, lasciandone solo una piccola piattaforma. Quando Link e Linebeck salgono a bordo dei resti del vascello per recuperare Dazel, Bellum li attacca, affondando il Battello di Libeneck, con Oshus a bordo, e catturando Link e Dazel. Linebeck allora tenta di salvarli prendendo la Spada Illusione ed usandola per trafiggere uno degli occhi-tentacoli di Bellum, questi allora molla le sue vittime e si impossessa del corpo del marinaio, trasformandolo in una sorta di Spettro, col demone come occhio sulla sua schiena. Link riuscì tuttavia a sconfiggere Bellum anche in questa forma, facendolo diventare Sabbia della vita che assorbì nella Spada Illusione. La sua sconfitta restituì infine il potere al Re Mar, che poté riprendere le sue vere sembianze, riportando la pace nel suo mondo.

Battaglia

Santuario del Re Mar

Bellum viene affrontato in una stanza divisa in tre piani. La prima fase dello scontro si svolgerà al piano terra, dove Bellum rimarrà al centro di una pozza d'acqua velenosa a sputare dell'acido da cui nasceranno i suoi Slime Minion che attaccheranno Link. L'eroe deve usare il rampino per privare il demone delle nubi viola che lo proteggono e poi attirarlo a se per colpirlo con la Spada Illusione.

Dopo averlo colpito diverse volte, Bellum si sposterà al piano superiore, appoggiando i tentacoli vicino alle colonne ed usandoli per attaccare Link, sempre mandadogli contro gli Slime Minion. Link deve colpire ciascuno dei suoi tentacoli-occhi con una freccia, scoccandola sempre dal lato opposto al loro quando sono spalancati. Dopo averli colpiti tutti, Bellum tornerà al piano terra e andrà affrontato come nella prima fase, ma con più Slime Minion.

Per la terza fase, Bellum si posizionerà nuovamente al piano di mezzo coi tentacoli, che vanno colpiti con le frecce, per poi salire al piano più alto e obbligare Link a ripetere lo stesso processo anche li. Dopo che avrà colpito un'ultima volta tutti i tentacoli di Bellum, questi precipiterà al piano terra, rilasciando i ricordi ed i poteri di Sciela.

Nell'ultima fase, Bellum attenderà Link al piano terra e le scale per i piani superiori crolleranno non appena l'eroe arriverà. Bellum si metterà a girare per la stanza in senso orario e potrà essere attaccato solo tramite il potere recuperato da Sciela: le Sfere Illusione. Grazie ad esse, il tempo si fermerà ed il giocatore potrà attaccare Bellum. Per usarle, il giocatore deve disegnare un 8 sul Touch Screen dopo aver toccato l'icona della clessidra.

Vascello Fantasma

Il Battello di Linebeck è controllato da Linebeck stesso e Link ha il compito di attaccare col cannone gli Slime Minion sul Vascello Fantasma. Deve distruggerli tutti per finire questa battaglia e deve fare attenzione alle bombe d'acido che gli lanciano contro. Gli ultimi tre Slime Minion emergeranno dal ponte e una volta sconfitti, del Vascello Fantasma rimarranno solo i resti.

Linebeck posseduto

Come per la battaglia al Santuario del Re Mar, anche qui Link dovrà affidarsi alle Sfere Illusione per colpire Bellum, attaccato alla schiena di Linebeck. Tuttavia, al primo utilizzo troverà l'occhio del mostro chiuso. Sciela, per far avere al giocatore una visuale dell'occhio di Bellum sullo schermo superiore, verrà catturata da un tentacolo. Per ottenere le Sfere Illusione, il giocatore sarà costretto ad attaccare Linebeck per far allentare a Bellum la presa su Sciela. Per colpire Linebeck, Link deve però prima sferrargli diversi fendenti, che verranno parati tutti, fino allo scontro tra spade, che laserà Linebeck con un'apertura. Per ferire Bellum, il giocatore deve attivare il potere delle Sfere Illusione quando il suo occhio sullo schermo superiore è aperto. Se Link non attacca Linebeck, lo farà lui stesso sferrando un fendente con il suo enorme spadone. Possiede inoltre una sua versione dell'Attacco Vortice con cui genera un tornado.

Etimologia

"Bellum" in latino significa "guerra".

Curiosità

  • Il conflitto tra Bellum ed il Re Mar è un riferimento al conflitto tra calamari e balene.
  • Durante lo sviluppo Bellum doveva chiamarsi "Grande Octo".
  • E' tra i pochi antagonisti a non parlare.
Advertisement